DOMENICO PITTARINI

Adattamento e Regia di  Roberto Giglio


LA POLITICA DEI VILLANI

Domenico Pittarini nasce ad Ancignano di Sandrigo il 28 agosto del 1829.  Compie gli studi ginnasiali a Bassano, si laurea in farmacia a Padova nel 1849 e a Vicenza fa le prime esperienze di farmacista. Membro del "Comitato Liberale Vicentino" associazione segreta,è arrestato nel 1859 dalle autorità austriache.Rimesso in libertà trova lavoro nella farmacia di S.Pietro in Gù (Pd). La sua opera più conosciuta è sicuramente La Politica dei Villani,commedia in due atti pubblicata nel 1868-69, la fama di  Pittarini è notevole e venne chiamato " L'Omero dei poveri"   Letta da due generazioni di contadini, durante le veglie nelle stalle, alla scarsa luce della lampada a petrolio, narra delle reali difficoltà di un popolo ridotto alla fame, sgomento e arrabbiato con chi detiene il potere. Alcuni versi pronunciati a modo di proverbio, sono diventati i cavalli di battaglia della saggezza campagnola. “I prete xe prete, i siuri xe siuri, e nantri  Bascian  sem  mone  pi grande del monte Siman!“.



LE ELEZIONI COMUNALI IN VILLA

 Altra commedia di successo, nella quale l'autore sembra proprio descrivere i fatti tragicomici che caratterizzano il plebiscito-truffa di annessione del Veneto all'Italia del 21-22 ottobre 1866 e le successive elezioni. Tempi in cui pochi sapevano scrivere.  Altro dato fondamentale di tutta l'opera di Pittarini è la lingua parlata dai protagonisti: un "dialetto rustico" Par firmàr bastava metar nà crose. I primi Sinico ( sindaco) Avèu parlà a sti galantomeni Cursore: Non solo go parlà ma gò credudo bèn par asecurarme dè darghe le schede scrite a diversi. Ela Sior Sinico, sarà rieleto da nà splendida votàzion!

 

 



CONTATTI:   cell (39) 335 5439976

info@ensemblevicenza.com